4263 - Il principio generale della non tassazione dei contributi Covid è stabilito dall'art.10 Bis del Decreto Legge 28 ottobre 2020, nr.137

News

Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana del 28 ottobre 2020, n. 269

Decreto legge|28 ottobre 2020| n. 137

Ulteriori misure urgenti in materia di tutela della salute, sostegno ai lavoratori e alle imprese, giustizia e sicurezza, connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19. [decreto Ristori]

(1) Il titolo del presente decreto legge è stato così corretto con errata-corrige pubblicata nella G.U. 30.10.2020, n. 271. (2) Convertito in legge, con modifiche, dalla L. 18.12.2020, n. 176 con decorrenza dal 25.12.2020.

 

Titolo I - Sostegno alle imprese e all'economia

Articolo 10 bis

Detassazione di contributi, di indennità e di ogni altra misura a favore di imprese e lavoratori autonomi, relativi all'emergenza COVID-19

Testo in vigore dal 25 dicembre 2020

 

1. I contributi e le indennità di qualsiasi natura erogati in via eccezionale a seguito dell'emergenza epidemiologica da COVID-19 e diversi da quelli esistenti prima della medesima emergenza, da chiunque erogati e indipendentemente dalle modalità di fruizione e contabilizzazione, spettanti ai soggetti esercenti impresa, arte o professione, nonché ai lavoratori autonomi, non concorrono alla formazione del reddito imponibile ai fini delle imposte sui redditi e del valore della produzione ai fini dell'imposta regionale sulle attività produttive (IRAP) e non rilevano ai fini del rapporto di cui agli articoli 61 e 109, comma 5, del testo unico delle imposte sui redditi, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917.

2. Le disposizioni di cui al comma 1 si applicano, nel rispetto dei limiti e delle condizioni previsti dalla comunicazione della Commissione europea del 19 marzo 2020 C(2020) 1863 final "Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell'economia nell'attuale emergenza del COVID-19", e successive modifiche, alle misure deliberate successivamente alla dichiarazione dello stato di emergenza sul territorio nazionale avvenuta con delibera del Consiglio dei ministri del 31 gennaio 2020, e successive proroghe.