4076 - Credito d'Imposta Sisma: E' possibile trasferire l'unità locale (Agenzia delle Entrate - Risposta 251 del 6/8/2020)

News

 

LINK

 

Risposta n. 251 del 6/8/2020

OGGETTO: Articolo 1, commi da 98 a 108, della legge 28 dicembre 2015, n. 208.

Cause di rideterminazione del credito d'imposta per investimenti nel mezzogiorno.


Parere dell'agenzia delle entrate

Ciò posto, nel caso di specie, l'istante dichiara di voler trasferire il punto vendita

(struttura produttiva), in cui sono presenti i beni agevolati dal comune di BETA e nella

quale si svolge l'attività di ..., a una nuova struttura produttiva in un altro comune nella

provincia di GAMMA. Pertanto, nel presupposto che l'investimento originario

riferibile alla sede del comune BETA, qualora realizzato fin da subito nella struttura

produttiva (localizzata in provincia di GAMMA), zona anch'essa assistita dal

beneficio, abbia tutti i requisiti per fruire del credito d'imposta per il Mezzogiorno con

la medesima intensità, non è necessario rideterminare il credito d'imposta maturato

dall'istante. Ciò in quanto, alle citate condizioni, può dirsi rispettata la clausola

prevista dal richiamato comma 105 (ovvero che i beni rimangano "entro il quinto

periodo d'imposta successivo a quello nel quale sono entrati in funzione" in una

struttura produttiva che ha diritto all'agevolazione).