3/08/2018 - Sisma Regione Marche - Danno indiretto

Scadenzario

Il bando è stato prorogato al 3/8/2018

Decreto 37 del 25/6/2018

 

LINK DELLA REGIONE MARCHE CON TUTTA LA NORMATIVA

www.commercio.marche.it

Sintesi della normativa predisposta dallo studio

 

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Sintesi della normativa Agg. 5/6/2018

 

Sisma – Danno indiretto

Contributi per riduzione del fatturato a favore delle imprese.

DL. 189/2016  "Interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici del 2016" art. 20 bis

 

Scadenza: sabato 30 Giugno 2018

 

Normativa

-  Decreto del vice commissario per la ricostruzione nr.24 del 30/3/2018

-  DL. 189/2016  "Interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici del 2016" art. 20 bis

 

Link regione Marche:  http://www.commercio.marche.it/

 

La domanda deve essere caricata sul portale della Regione Marche: https://sigef.regione.marche.it

 

Ambito territoriale: Regione Marche

Premessa: L’agevolazione riguarda le imprese, operanti in alcuni settori, operanti nell’intero territorio delle provincie di Ancona, Macerata, Fermo e Ascoli Piceno.

 

Informazioni generali

I contributi sono finalizzati a favorire la ripresa produttiva  delle imprese del  settore turistico, dei servizi connessi, dei pubblici esercizi e del commercio e artigianato, nonché delle imprese che svolgono attività agrituristica, come definita dalla legge 20 febbraio 2006, n. 96, e dalle pertinenti norme regionali, insediate da almeno sei mesi antecedenti agli eventi sismici nelle province delle regione Marche  nelle quali sono ubicati i comuni di cui agli allegati 1 e 2 al decreto-legge n. 189 del 2016, nonché, ai sensi del citato articolo 18-undecies del decreto-legge n. 8 del 2017, all’allegato 2-bis allo stesso decreto-legge.

 

Soggetto attuatore

- P.F Programmazione Integrata, Commercio, Cooperazione e Internazionalizzazione

- Svim Marche

 

Fondi disponibili

2017 € 20.130.000,00

2018 € 7.930.000,00

E’ costituita una riserva di fondi pari al 50% a favore delle imprese ricadenti nei comuni marchigiani del cratere sismico;

 

Imprese beneficiare

  • Iscritte nel registro delle imprese con una o più unità produttive, risultanti dal registro delle imprese, ubicate nella regione Marche o titolari di partita IVA con luogo di esercizio dell’attività nelle Marche;
  • Operatività nella Regione Marche

-antecedente al 24 febbraio 2016 per le aziende operanti nei comuni delle province di Macerata, Fermo, Ascoli Piceno;

-antecedente al 26 aprile 2016 per le aziende operanti nei comuni della provincia di Ancona;

  • Attività economica esercitata in tutti i settori (fatta eccezione per quelli dell’agricoltura primaria, della pesca e dell’acquacoltura) in caso di imprese artigiane o nei settori tassativamente individuati nell’allegato 1 del decreto (settore turistico, dei servizi connessi, dei pubblici esercizi e del commercio e artigianato e  agriturismo)
  • Riduzione del fatturato non inferiore al 30 per cento determinata ai sensi dell’articolo 1, comma 1, lettera n) del Decreto. Ai sensi di tale disposizione La riduzione del fatturato è determinata come differenza tra il valore conseguito nei sei mesi intercorrenti tra il 19 gennaio 2017 e il 19 luglio 2017 e il valore medio dei medesimi sei mesi del triennio precedente.

 

Costi ammissibili

Ai fini della concessione del contributo sono ammissibili i costi di produzione così come definiti all’art. 1 comma 1 lettera m) del decreto e sostenuti negli esercizi 2017 e 2018, ivi compresi gli eventuali oneri relativi alla stipula della polizza fideiussoria bancaria o assicurativa, nel limite massimo del trenta per cento della riduzione del fatturato.

 

m) «costi  della  produzione»:  i  costi  sostenuti  dall'impresa beneficiaria nell'esercizio di riferimento quantificati  come  totale dei costi della produzione di cui alla lettera  B)  dello  schema  di

conto economico di cui all'art. 2425 del codice civile, ovvero di cui all'art. 2435-bis del codice civile per i bilanci in forma abbreviata o di cui all'art. 2435-ter del codice  civile  per  i  bilanci  delle micro imprese, al netto  delle  voci  «ammortamenti  e  svalutazioni» (punto  10),  «accantonamento  per  rischi»  (punto  12)   e   «altri

accantonamenti» (punto 13). Per le imprese  beneficiarie  non  tenute alla pubblicita' del bilancio di esercizio  nonche'  per  le  imprese beneficiarie che operano, ai sensi della legge 23 dicembre  2014,  n.

190, in regime forfettario e per le  imprese  beneficiarie  esercenti attivita' agrituristica  che  hanno  optato  per  il  regime  di  cui all'art. 5 della legge 30  dicembre  1991,  n.  413,  i  costi  della produzione  indicano   gli   equivalenti   costi   desumibili   dalla dichiarazione dei redditi;

 

Divieto di cumulo Ai sensi dell’articolo 6 del Decreto dell’11 agosto 2017 le agevolazioni di cui al presente provvedimento non sono cumulabili con altra agevolazione pubblica concessa a fronte dei medesimi costi ammissibili.

 

Contributi concedibili

I contributi concedibili sono pari al 30% della riduzione del fatturato, e comunque in misura non superiore a euro 50.000,00 (elevato a euro 75.000,00 per le imprese in possesso del rating di legalità)

 

 

I contributi possono essere in regime de minimis o in esenzione

 

  • in regime de minimis di cui all’articolo 1, comma 1, lettera d) del Decreto;

In questa ipotesi deve essere rispettato il limite di 200.000,00 di contributi concessi nel triennio 2016-2017-2018.  Anche le agevolazioni per la zona franca sono in regime de minimis.

  • Ai sensi dell’articolo 50 del Regolamento di esenzione per le imprese che hanno sospeso totalmente o parzialmente l’attività a causa degli eventi sismici. In questa fattispecie per le imprese beneficiarie sono ammissibili esclusivamente i costi dei danni subiti come conseguenza diretta degli eventi sismici, valutati da un esperto indipendente, tramite perizia giurata e asseverata, o da un’impresa di assicurazione. Possono richiedere la concessione del contributo ai sensi del regolamento di esenzione solo le imprese che:

-            hanno i requisiti di piccola e media impresa di cui all’allegato 1 del regolamento di esenzione;

-            sono dotate di unità produttive ubicate nei comuni;

-            hanno sospeso totalmente o parzialmente l’attività in conseguenza degli eventi sismici.

 

Criterio per la graduatoria

La graduatoria delle domande di contributo è redatta in ordine decrescente sulla base dell’entità, in percentuale, della riduzione del fatturato subita dalle imprese beneficiarie fino alla seconda cifra decimale.

 

Erogazione del contributo (art.10)

  • Prima quota

L’erogazione della prima quota pari al 70% del contributo complessivamente concesso all’impresa beneficiaria, è versata entro 30 giorni dalla data del provvedimento di concessione ed è subordinata:

alla presentazione di una polizza fideiussoria bancaria o assicurativa per la sola quota di contributo non coperta dai costi di produzione

  • Saldo

a)      alla presentazione del bilancio approvato, qualora non ancora depositato presso il registro delle imprese così come indicato nella richiesta di erogazione.

 

 

Per informazioni:

Elisabetta Pasqualucci -   tel. 071- 8063691  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Luciano Morbidelli -   tel. 071- 8063731  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

 

 

Allegato 1

(art. 3, comma 1, lettera d)

 

Elenco  delle  attivita'  economiche  agevolabili  per   le   imprese  beneficiarie non artigiane - (ATECO 2007)

 

G 45 - Commercio all'ingrosso  e  al  dettaglio:  riparazione  di autoveicoli e motocicli

G 46 - Commercio all'ingrosso (escluso quello  di  autoveicoli  e motocicli)

G 47 - Commercio al dettaglio (escluso quello di autoveicoli e di motocicli)

I 55.1 - Alberghi e strutture simili

I  55.2 -  Alloggi  per  vacanze  e  altre  strutture  per  brevisoggiorni

I 55.3 - Aree  di  campeggio  e  aree  attrezzate  per  camper  eroulotte

I 55.9 - Altri alloggi

I 56.1 - Ristoranti e attivita' di ristorazione mobile

I 56.2 - Fornitura di pasti preparati (catering) e altri  servizidi ristorazione

I 56.3 - Bar e altri esercizi simili senza cucina

N 79.11.0 - Attivita' delle agenzie di viaggio

N 79.12.00 - Attivita' dei tour operator

N  79.90.11 -  Servizi  di  biglietteria  per  eventi   teatrali, sportivi ed altri eventi ricreativi e d'intrattenimento

N 79.90.19 - Altri servizi di prenotazione e altre  attivita'  di assistenza turistica non svolte dalle agenzie di viaggio n.c.a.

N  79.90.20 -  Attivita'  delle  guide  e  degli   accompagnatorituristici

N 82.30.00 - Organizzazione di convegni e fiere

R  90.04.0 -  Gestione  di  teatri,  sale  da  concerto  e  altre strutture artistiche

R 91.03.00 - Gestione di luoghi e monumenti storici e  attrazioni simili

R  91.04.00 -  Attivita'  degli  orti  botanici,   dei   giardini zoologici e delle riserve naturali

R 93.11.10 - Gestione di stadi

R 93.11.20 - Gestione di piscine

R 93.11.30 - Gestione di impianti sportivi polivalenti

R 93.11.90 - Gestione di altri impianti sportivi n.c.a.

R 93.13.00 - Gestione di palestre

R 93.19.10 - Enti e organizzazioni sportive, promozione di eventi sportivi

R 93.19.91 - Ricarica di bombole per attivita' subacquee

R 93.19.92 - Attivita' delle guide alpine

R 93.19.99 - Altre attivita' sportive n.c.a.

R 93.21.00 - Parchi di divertimento e parchi tematici

R 93.29.10 - Discoteche, sale da ballo night-club e simili

R  93.29.20 -  Gestione  di  stabilimenti  balneari:   marittimi, lacuali e fluviali

R 93.29.30 - Sale giochi e biliardi

R 93.29.90 - Altre attivita' di intrattenimento e di divertimento n.c.a.

S 96.01.10 - Attivita' delle lavanderie industriali

S 96.04.20 - Stabilimenti termali