2711 - Aiuti di Stato e contributi in regime "de minimis": stato dell'arte e problematiche applicative (Fondazione Nazionale Commercialisti)

Rassegna Stampa

LINK

Documento di Ricerca della Fondazione Nazionale dei Commercialisti

Aiuti di Stato e contributi in regime "de minimis": stato dell'arte e problematiche applicative

Pubblicato in:

Lo scenario politico-economico e il contesto competitivo attuali impongono anche alle aziende italiane, e a tutti i soggetti a vario titolo interessati ai processi di imprenditorialità, investimenti e crescita delle imprese, un'analisi di fenomeni ed eventi che avvengono su scala sovranazionale, con particolare riferimento all'ambito dell'Unione Europea. Gli effetti degli atti emanati a livello comunitario ormai incidono in maniera sempre più concreta sulla gestione delle aziende, che ne sono influenzate dal punto di vista reddituale, finanziario, operativo e strategico. Partendo da tale considerazione, il presente documento intende fare luce su alcuni degli aspetti di maggiore impatto sulla vita delle imprese, vale a dire il tema dei contributi concessi (in maniera diretta o indiretta) dalla Comunità Europea, la loro compatibilità con il quadro normativo sugli aiuti di Stato e, in particolare, il tema degli aiuti concessi in regime "de minimis". Trattandosi di un sostegno generalmente di importo contenuto, tali contributi riguardano una platea di soggetti molto ampia, che deve confrontarsi, tuttavia, con una serie di problematiche applicative, tra cui la determinazione della dimensione dell'azienda o la metodologia da adottare per definire il concetto di "impresa unica". Su tale ultimo aspetto, a causa di alcune incertezze interpretative e dei suoi incisivi riflessi pratici, ci si soffermerà in maniera più approfondita, analizzando il quadro normativo e i principali orientamenti di prassi e giurisprudenziali.


(20/09/2018 - 16:05)