2109 - Credito «R&S» ad alta tracciabilità (Il Sole 24 Ore - 9 agosto 2017)

Rassegna Stampa

Il  Sole 24 Ore -  9 agosto 2017

PRIMA PAGINA
09 Agosto 2017
Il Sole 24 Ore
Reddito d’impresa. Per l’agevolazione va predisposta un’elencazione analitica degli investimenti 2016
e il prospetto di quelli nel triennio
Credito «R&S» ad alta tracciabilità
Certificazione obbligatoria solo per le aziende non soggette a revisione legale e senza sindaci
Credito d’imposta ricerca e sviluppo alla prova degli obblighi documentali. Con l’avvicinarsi della
presentazione del modello Redditi (anche se il termine di trasmissione è stato prorogato al 31 ottobre),
le imprese che hanno realizzato investimenti in ricerca e sviluppo nel 2016, usufruendo del credito d’imposta,
devono perfezionare la documentazione per dimostrare la spettanza del bonus.
L’articolo 7 del decreto attuativo del 27 maggio 2015 prevede, al comma 1, l’obbligo di predisporre
apposita documentazione contabile certificata dal soggetto incaricato della revisione legale o dal collegio
sindacale o da un revisore dei conti. Il comma 3 stabilisce tuttavia che le imprese con bilancio certificato sono
esenti da tali obblighi.
Le Entrate hanno chiarito in proposito che l’obbligo di certificazione della documentazione è previsto
soltanto con riferimento alle imprese non soggette a revisione legale dei conti e prive di collegio sindacale
(circolare 5/E/2016 e 13/E/2017). Le imprese con bilancio certificato (anche dal collegio sindacale) sono
invece tenute solo a predisporre la documentazione contabile da consegnare in caso di controllo.