Newsletter 281 dell' 8/11/2016 - Notiziario

Notiziario

 

Le predisposizioni dei bandi, che per fortuna non creano danni ma portano benefici alle impresa, sono simili alla faglie che hanno causato i drammatici terremoti di questi ultimi mesi.
I decreti sono dormienti per mesi ed anni, poi improvvisamente, quando i burocrati si rendono conto del forte ritardo, ecco le pubblicazioni a raffica. Questo è quello che sta accadendo da agosto in poi. Non si riesce più a leggere le centinaia e centinaia di pagine, spesso inutili, di tutti i bandi che sono stati emanati.

 

Contributi per le nuove imprese artigiane (Regione Marche)

Scadenza: 15/12/2016.
Fondi stanziati: € 300.000,00.
Possono presentare domanda le imprese iscritte all'albo dall'1/6/2015 al 15/12/2016.
Solo domande a consuntivo per le spese fatturate dall'1/6/2015 alla data della domanda.
Contributo a fondo perduto del 50%.
Agevolazione massima € 20.000,00
Prorità per le imprese femminili e/o a prevalente partecipazione femminile (meno di 35 anni)

 

Sostegno alla creazione di impresa (Regione Marche)

Scadenza: 30 novembre 2016.
Fondi stanziati: € 7.500.000,00.
Sono agevolabili le imprese costituite successivamente all'11 agosto 2016.
Possono presentare domanda anche le persone fisiche, l'impresa deve essere costituita entro 60gg dalla comunicazione di concessione del contributo.
La misura più importante, con uno stanziamento di € 7.500.000,00, riguarda le imprese create o che verranno create da disoccupati.
Contributo a fondo perduto dal 40% al 100%.
Agevolazione massima € 25.000,00

Sostegno al consolidamento dell'export marchigiano

Scadenza: 19/12/2016
Fondi stanziati: € 1.937.497,00
Contributo a fondo perduto del 50%
Agevolazione massima: € 15.000,00
Per richiedere un contributo di 15mila euro, tassato,  bisogna prima leggere un bando di sole 60 pagine e poi inizare a scrivere il progetto.

 

 

Credito d'imposta per la rimozione dell'amianto


Domande dal 16/11/2016 al 31/3/2017.
Sono agevolabili i soli investimenti effettuati nel 2016.
Domande solo a consuntivo.
Credito d'imposta del 50%.
Spesa minima: € 20.000,00
Spesa massima: € 400.000,00
Non sono agevolabili le spese relative al rifacimento delle coperture