Newsletter 268 dell' 8/3/2016 - Bando Made in Italy (Regione Marche)

Notiziario

BANDO MADE IN ITALY Regione Marche POR MARCHE FESR 2014-2020 -Asse 3–OS 8–Azione 8.1 – “Sostegno alla realizzazione e commercializzazione di collezioni innovative nei settori del made in italy - Bando 2016”

Settori agevolabili: a) moda, b) legno e mobile

CONSIDERAZIONI: La documentazione prevista dal bando è voluminosa e complessa, si tratta a tutti gli effetti di un bando ricerca con importi delle spese notevolmente inferiori (massimo € 300.000,00, per i bandi R.&S la spesa massima può arrivare a due/tre milioni di euro). Si rischia di impiegare più tempo a preparare la domanda che a realizzare il campionario innovativo.
Si poteva, come peri bandi R. & S, procedere in due fasi: 1) selezione delle idee progettuali; 2) presentazione dei progetti esecutivi.
Con tutta la promozione che viene fatta il rischio che corrono le aziende è quello di presentare un tir di documenti per vedersi arrivare la oramai classica lettera "domanda ammessa ma non finanziata per carenza di fondi".
Nell'ultimo bando ricerca delle Marche sono state finanziate 16 domande su 168 (9,5 %).

RIFERIMENTO NORMATIVI: decreto nr.6 del 24/2/2016 (pubblicato sul BUR nr.28 del 3/3/2016)

DATA PRESENTAZIONE DOMANDA: Compilata online entro martedi 17 maggio 2016; trasmessaentro lunedì 25 maggio 2015

PROCEDURA: valutativa a graduatoria (non ci sarà il clik day)

AMBITO TERRITORIALE: Regione Marche (unità locale, non interessa la sede legale)

FINALITA' e OBIETTIVI - Progetti di innovazione diretti alla ideazione, allo sviluppo e alla commercializzazione di nuove collezioni di prodotti nei settori del made in Italy. I progetti dovranno introdurre innovazioni nei processi, nell’organizzazione e nei servizi, al fine di diversificare la produzione mediante la realizzazione di prodotti nuovi e/o significativamente migliorati rispetto a quelli finora realizzati dall’impresa. In particolare, la Regione Marche intende sostenere la competitività dei settori del Made in Italy, nei seguenti comparti:
a) moda: tessile, pelli, cuoio e calzature, abbigliamento e suoi accessori quali cappelli e berretti;
b) legno e mobile.

FONDI STANZIATI: € 12.000.000,00 così ripartiti:
• € 6.000.000,00 per il comparto della moda (tessile, pelli, cuoio e calzature, abbigliamento e suoi accessori quali cappelli e berretti);
• € 6.000.000,00 per il comparto del legno e mobile.

SOGGETTI BENEFICIARI (sono escluse le grandi imprese)
Possono partecipare al presente bando micro, piccole e medie imprese , in forma singola o associata

SPESA MINIMA: € 50.000,00

SPESA MASSIMA: comparto moda € 200.000,00; comparto legno e mobile € 300.000,00

SPESE AMMISSIBILI
a)
Personale dipendente (non può eccedere il 30% del totale del costo complessivo)
b) Beni strumentali e attrezzature (compresa la dotazione informatica).
c) Beni immateriali, brevetti, consulenze o servizi equivalenti

DECORRENZA DELLE SPESE: successive alla presentazione della domanda

TERMINE PER LA REALIZZAZIONE DELL'INVESTIMENTO: 18 mesi

Il contributo E' IN DE MINIMIS


AGEVOLAZIONE
(contributo a fondo perduto)

Contributo del 50% per le seguenti spese:
Servizi di consulenze e di sostegno all’innovazione, costi per la messa a disposizione di personale altamente qualificato, costi per l'ottenimento, la convalida e la difesa di brevetti ed altri attivi immateriali, spese di personale dipendente in organico, costi relativi alle quote di ammortamento della strumentazione e delle attrezzature nella misura e per il periodo in cui sono utilizzati per il progetto, costi della ricerca contrattuale, delle competenze e dei brevetti acquisiti o ottenuti in licenza, spese per la difesa della proprietà intellettuale (Artt. 18, 28 e 29 del Reg. 651/2014)


Contributo del 20% (piccole imprese) e 10% (medie imprese) sui beni strumentali:
Costi degli investimenti materiali: beni strumentali e attrezzature, compresa la dotazione informatica (Art. 17 del Reg. 651/2014 e s.m.i.) 20%

 

Sito della Regione Marche con tutta la normativa