30/01/2017 - Regione Marche - "Sostegno al consolidamento dell'export marchigiano e allo sviluppo dei processi di internazionalizzazione",

Bandi chiusi

 

LINK DELLA REGIONE MARCHE

Circolare dello studio

Il Bando è stato prorogato al 12 gennaio 2017

Il bando è stato prorogato al 30 gennaio 2017

IL BANDO E' STATO PROROGATO AL 10 febbraio 2017

 

Titolo:

POR MARCHE FESR 2014-2020. Asse3. Az.9.2. Int. “sostegno al consolidamento dell’export mar-chigiano e allo sviluppo dei processi di internazionalizzazione”, bando 2016 a favore delle PMI marchigiane. Prenot. Imp. € 1.937.497,84.

Sostegno al consolidamento dell’export marchigiano e allo sviluppo

dei processi di internazionalizzazione

 

Scadenza: lunedì 19 dicembre 2016

Normativa: decreto 61 dell’11/10/2016

Ambito territoriale:  Regione Marche

Fondi stanziati:  € 1.937.497,84, di cui € 968.748,92 destinati ad imprese aggregate e

€  968.748,92 ad imprese singole .

Soggetti beneficiari: le imprese di micro, piccola e media dimensione (sono escluse le grandi imprese)

Tipologia delle PMI beneficiarie (4.2)

  1. Imprese private singole
  2. Raggruppamenti di PMI, fra loro non associate o collegate
  3. A.T.I.

I settori di attività economica ammissibili (principale o secondario) sono indicati nell’allegato E.

Agevolazione: contributo a fondo perduto del 50% , massimo € 15.000,00 (spesa massima agevolabile € 30.000,00).

Il contributo è in REGIME DE MINIMIS (le imprese possono beneficiare degli aiuti “de minimis “nel limite di un importo massimo di 200.000 euro “nell’arco di tre esercizi finanziari)

Divieto di cumulo con altre agevolazioni (9)

Decorrenza delle spese (10): Sono ammissibili le spese effettivamente sostenute successivamente alla data di presentazione della domanda di cui al presente avviso, nonché quelle precedenti alla presentazione dell’avviso a partire dal 01/01/2015, fermo restando che non saranno ammissibili le spese per le operazioni portate materialmente a termine o completamente attuate prima che la domanda di finanziamento sia presentata.

Termine per l'ultimazione dell'investimento: 30/06/2017 (è possibile richiedere una proroga di 3 mesi)

Spese ammissibili

5.1 Servizi di consulenza e supporto per l’internazionalizzazione (sia in forma aggregata che in forma singola):

  • Spese per la ricerca di fornitori, partner, agenti e distributori esteri e acquisizione banche dati;
  • Spese relative ad analisi di settore, ricerche di mercato e altri studi direttamente riconducibili alle attività aziendali in corso o in preparazione e relativo consolidamento di rapporti;
    • Spese per il supporto legale, fiscale, contrattuale per l’estero;
    • Spese per l’assistenza tecnica alle imprese per tematiche legate all’internazionalizzazione (ad esempio: servizi di testing, certificazione merceologiche, espletamento di pratiche doganali);
    • Spese per la realizzazione di studi di marketing, di fattibilità per la realizzazione di nuovi prodotti e/o servizi per mercati esteri determinati;
    • Spese propedeutiche di informazione/formazione strettamente riconducibile ai temi della internazionalizzazione purché abbinata ad almeno una tra le altre attività;
    • Spese relative a servizi propedeutici alla creazione di reti distributive integrate.

5.2 Partecipazione ad iniziative e missioni economiche indirizzate ai mercati esteri (sia in forma aggregata che in forma singola):

  • Spese relative alla costituzione di un panel  di partner, fornitori, agenti o distributori esteri, identificati precedentemente ed attivi nell’area  in cui si svolgeranno le iniziative e/o le missioni economiche;
  • Spese relative all’assistenza agli incontri da parte di personale qualificato, interpretariato e traduzione;
  • Spese connesse allo studio e alla progettazione di spazi espositivi finalizzati alla promozione e diffusione dei nuovi prodotti (es: corner shop; showroom temporary);
  • Spese relative all’affitto di sale per gli incontri, transfer in loco, produzione di brochures e materiale promozionale e altre spese direttamente legate all’iniziativa.

5.3 Partecipazione a fiere internazionali all’estero (in forma aggregata o coordinata o singola), per l’attauzione delle stesse  l’importo massimo di spesa ammissibile è di € 15.000:.

  • Spese relative all’affitto di spazi espositivi (compresi eventuali costi di iscrizione, oneri e diritti fissi obbligatori in base al regolamento della manifestazione);
  • Spese relative ai servizi di traduzione ed interpretariato dettagliati in fattura;
  • Spese connesse allo studio e alla progettazione di spazi espositivi;
  • Spese connesse all’allestimento di stand;
  • Spese di pulizia stand e allacciamenti (energia elettrica, acqua, internet, ecc.);
  • Spese di trasporto a destinazione di materiali e prodotti (solo campionario);
  • Esclusivamente per la partecipazione in forma aggregata, spese per altri servizi erogati dal soggetto attuatore connessi alla partecipazione alla fiera, quali l’assistenza di personale in loco, l’organizzazione di incontri con operatori esteri, convegni o altri eventi collaterali, attività di comunicazione e promozione;
  • Spese finalizzate alla promozione e diffusione dei nuovi prodotti (es: corner shop; showroom temporary).

 

Spese escluse

Non sono espressamente ammesse le spese di viaggio, vitto e soggiorno, né le eventuali quote associative a consorzi e/o associazioni, né di altre somme eventualmente dovute ai soggetti beneficiari per fini diversi da quelli specificati

5.3.1        Per prestazioni erogate dal legale rappresentante, o da qualunque altro soggetto facente parte degli organi societari;

5.3.2        Per prestazioni erogate all’impresa beneficiaria da società con rapporti di controllo o collegamento così come definito ai sensi dell’art. 2359 del c.c. o che abbiano in comune soci, amministratori o procuratori con poteri di rappresentanza.

Liquidazione del contributo (15)

A. la prima,  pari al 50%  del contributo concesso, entro 60 gg. dalla pubblicazione del Decreto che approva la graduatoria di merito di cui al punto 13.2, previa verifica della rendicontazione in termini di spese effettivamente pagate dal beneficiario e debitamente giustificate, pari  al 50%  del costo ammesso;

B. la seconda, a saldo, previa presentazione e relativa verifica della rendicontazione finale, pari al 100% del costo ammesso.

Varianti (16)

Responsabile del procedimento e contatti

Dott. Luigino Marcozzi, funzionario della P.F. “Cultura e Internazionalizzazione” della  Regione Marche (n. tel. 071-8062219, fax n. 071 8062318 – Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. )

Frida Paolella  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. Tel.  0718062120

 

Tempistica

-          Scadenza bando: 19 dicembre 2016

-          Istruttoria entro 90 gg

-          Pubblicazione graduatorie entro 15 gg dal termine dell’istruttoria

 

Criteri di valutazione

13.3 Criteri di valutazione

Il punteggio massimo è di 100 punti che saranno determinati secondo i seguenti macrocriteri:

Criterio

Punteggio massimo

A.       Qualità del progetto proposto

40

A.1 - Chiarezza della proposta e livello di dettaglio dei contenuti per cui verranno privilegiati i progetti meglio articolati che prevedono nell’ordine  l’attuazione delle 3 tipologie di cui ai punti 5.1, 5.2 e 5.3 del bando.

15

A.2 - Validità dell’approccio metodologico e organizzativo (previsione di output concreti e misurabili, adeguatezza del piano di lavoro anche sul profilo temporale, esistenza di una correlazione tra azioni e risultati attesi). Saranno privilegiati i progetti contenenti analisi specifiche circa il mercato di riferimento come ad es. analisi della domanda, analisi della clientela, punti di forza e di debolezza delle reti commerciali e distributive, problematiche legate alla concorrenza.

10

A.3 - Validità del progetto in termini di utilizzo di personale interno o esterno con comprovate  conoscenze tecniche e/o delle competenze professionali richieste nello specifico ambito applicativo.

10

A.4 - Rispondenza della strategia di marketing  in rapporto alla tipologia di prodotto da offrire, del prezzo, della distribuzione e della promozione.

5

B.       Efficacia potenziale

60

B.1 - Miglioramento o sviluppo di nuovi processi produttivi (es. riduzione consumo energetico), organizzativi o commerciali.

40

B.2 - Migliore posizionamento in termini di incremento delle quote di mercato e/o ingresso in nuovi mercati.

20

 

 

 

ALLEGATO  E

SETTORI AMMESSI ED ESCLUSI DAL CONTRIBUTO

(Classificazione ISTAT ATECO 2007)

SEZIONE A – AGRICOLTURA, SILVICOLTURA E PESCA (divisioni dalla 01 alla 03)

È esclusa tutta la sezione

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

SEZIONE B – ESTRAZIONE DI MINERALI DA CAVE E MINIERE (divisioni dalla 05 alla 09)

È esclusa tutta la sezione

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

SEZIONE C – ATTIVITA’ MANIFATTURIERE (divisioni dalla 10 alla 33)

E’ ammessa la divisione 10.7 e le divisioni dalla 13 alla 33

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

SEZIONE D – FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA, GAS, VAPORE E ARIA CONDIZIONATA

(divisione 35)

È ammessa tutta la sezione.

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

SEZIONE E – FORNITURA DI ACQUA; RETI FOGNARIE, ATTIVITA’ DI GESTIONE DEI

RIFIUTI E RISANAMENTO (divisioni dalla 36 alla 39)

È ammessa tutta la sezione

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

SEZIONE F – COSTRUZIONI (divisioni dalla 41 alla 43)

È ammessa tutta la sezione

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

SEZIONE G - COMMERCIO ALL’INGROSSO E AL DETTAGLIO; RIPARAZIONE DI

AUTOVEICOLI E MOTOCICLI (divisioni dalla 45 alla 47)

È esclusa tutta la sezione

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

SEZIONE H – TRASPORTO E MAGAZZINAGGIO (divisioni dalla 49 alla 53)

È ammessa tutta la sezione

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

SEZIONE I- ATTIVITA’ DEI SERVIZI DI ALLOGGIO E DI RISTORAZIONE (divisioni dalla 55

alla 56)

È esclusa tutta la sezione

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

pagina 28 di 57

SEZIONE J – SERVIZI DI INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE (divisioni dalla 58 alla 63)

È ammessa tutta la sezione

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

SEZIONE K – ATTIVITA’ FINANZIARIE E ASSICURATIVE (divisioni dalla 64 alla 66)

È esclusa tutta la sezione

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

SEZIONE L - ATTIVITA’ IMMOBILIARI (divisione 68)

E’ esclusa tutta la sezione

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

SEZIONE M – ATTIVITA’ PROFESSIONALI, SCIENTIFICHE E TECNICHE (divisioni dalla 69

alla 75)

È ammessa tutta la sezione

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

SEZIONE N – NOLEGGIO, AGENZIE DI VIAGGIO, SERVIZI DI SUPPORTO ALLE IMPRESE

(divisioni dalla 77 alla 82)

È ammessa solo la divisione 79

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

SEZIONE O – AMMINISTRAZIONE PUBBLICA E DIFESA; ASSICURAZIONE SOCIALE

OBBLIGATORIA (divisione 84)

È esclusa tutta la sezione

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

SEZIONE P - ISTRUZIONE (divisione 85)

È esclusa tutta la sezione

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

SEZIONE Q – SANITA’ E ASSISTENZA SOCIALE (divisioni dalla 86 alla 88)

È ammessa tutta la sezione

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

SEZIONE R – ATTIVITA’ ARTISTICHE, SPORTIVE, DI INTRATTENIMENTO E DIVERTIMENTO

(divisioni dalla 90 alla 93)

È esclusa tutta la sezione

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

SEZIONE S – ALTRE ATTIVITA’ DI SERVIZI (divisioni dalla 94 alla 96)

È esclusa tutta la sezione

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

pagina 29 di 57

SEZIONE T – ATTIVITA’ DI FAMIGLIE E CONVIVENZE COME DATORI DI LAVORO PER

PERSONALE DOMESTICO; PRODUZIONE DI BENI E SERVIZI INDIFFERENZIATI PER USO

PROPRIO DA PARTE DI FAMIGLIE E CONVIVENZE (divisioni dalla 97 alla 98)

È esclusa tutta la sezione

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

SEZIONE U – ORGANIZZAZIONI ED ORGANISMI EXTRATERRITORIALI (divisione 99)

È esclusa tutta la sezione

-----------------------------------------------------------------------------------------------

 

 

Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (Por Export Marchiagiano 2016.pdf)Circolare dello studio 79 Kb