15/12/2016 - Contributi per la creazione di nuove imprese artigiane

Bandi chiusi

CONTRIBUTI per la CREAZIONE di NUOVE IMPRESE ARTIGIANE

Art. 9, comma l, lettera e), della LEGGE REGIONALE 21 dicembre 2015, D. 28

 

CIRCOLARE DELLO STUDIO CON LA SINTESI DELLA NORMATIVA

LINK REGIONE MARCHE

 

PREMESSA Verrà data priorità alle nuove imprese a conduzione o a prevalente partecipazione giovanile (meno di 35 anni) e/o femminile.

 

SCADENZA PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA: Giovedì 15 dicembre 2016

 

RIFERIMENTI NORMATIVI: DGR 750 del 18/7/2016; decreto 230 dell’1/8/2016

 

AMBITO TERRITORIALE: Regione Marche

 

FONDI STANZIATI: € 300.000,00

 

BENEFICIARI: iscritte all'albo delle imprese artigiane dall'01/06/2015 fino alla data di scadenza del bando (15/12/2016). Alla data di presentazione della domanda, le imprese dovranno risultare iscritte ed attive, con sede e/o unità locale operativa, destinataria dell'investimento, ubicata nel territorio della Regione Marche.

Nel caso in cui le imprese beneficiarie si configurassero come continuazione di ditte già esistenti per l'attività svolta, il subentro deve essere effettuato da un neo imprenditore o da una società caratterizzata da un nuovo assetto della compagine sociale.

 

DECORRENZA DELLE SPESE (non è ammessa domanda a preventivo)

Sostenute dall’01/06/2015 fino alla data di presentazione della domanda (scadenza 15/12/2016).

Il pagamento può essere fatto entro il termine di conclusione dei progetti, 10 mesi dalla data di ricevimento della comunicazione di concessione del contributo.

 

SPESE AMMISSIBILI (sono esclusi i beni usati ed il leasing)

  • onorari notarili e costi relativi alla costituzione d'impresa (escluse tasse, imposte, diritti e bolli);
  • acquisto di beni strumentali/macchinari/attrezzature/arredi nuovi e di strutture non in muratura e rimovibili necessari all'attività. L'importo unitario minimo di tali spese dovrà essere pari ad almeno euro 500,00;
  • impianti generali per un importo massimo del 30% del totale dell'investimento complessivamente ammesso. Sono escluse le realizzazioni "fai da te" documentate solo con acquisti di materiale;
  • acquisto e sviluppo di software gestionale, professionale e altre applicazioni aziendali inerenti

all'attività dell'impresa;

  • acquisto di hardware (escluse spese per smartphone e cellulari);
  • registrazione e sviluppo di marchi e brevetti e relative spese per consulenze specialistiche;
  • spese di pubblicità limitatamente ai seguenti casi: messaggi pubblicitari su radio, TV, cartellonistica,social network, banner su siti di terzi, Google AdWords (costi di pubblicazione inclusi);
  • spese per la realizzazione di materiale promozionale limitatamente ai seguenti casi: brochure,

depliants, cataloghi, gadget;

  • spese per la realizzazione del sito d'impresa, esclusi i costi dei successivi interventi di restyling;
  • ricerche di mercato relative all'analisi di settore e ai potenziali segmenti di mercato;
  • consulenza e servizi specialistici nelle seguenti aree: marketing, logistica, produzione, personale,

organizzazione e sistemi informativi, economico-finanziaria, contrattualistica;

  • acquisizione di servizi di mentoring aventi lo scopo di supportare l'imprenditore nella gestione nei primi 3 anni di attività per un costo massimo di € 1.000,00.

 

Il costo orario di ciascuna consulenza sarà riconosciuto nella misura massima di € 120/1 h.

 

SPESE ESCLUSE

  • spese per le quali si sono ottenuti altri contributi pubblici;
  • spese non riconducibili all'elenco precedente ;
  • spese di gestione ordinaria, ripetitive e riconducibili al normale funzionamento

dell'impresa ;

  • spese relative all'acquisto dei beni usati o in leasing;
  • avviamento e acquisto di licenze autorizzative per lo svolgimento dell'attività ;
  • spese regolate attraverso cessione di beni o compensazione di qualsiasi genere tra il

beneficiario ed il fornitore ;

  • spese effettuate e/o fatturate all'impresa beneficiaria dal legale rappresentante o da qualunque altro soggetto facente parte degli organi societari, nonchè dal coniuge o parenti entro il terzo grado dei soggetti richiamati, ad esclusione delle prestazioni lavorative rese da soci con contratto di lavoro dipendente e senza cariche sociali ;
  • le spese effettuate e/o fatturate all'impresa beneficiaria da società con rapporti di controllo o collegamento così come definito ai sensi dell'art . 2359 del codice civile o che abbiano in comune soci, amministratori o procuratori con poteri di rappresentanza .

 

NATURA E MISURA DEL CONTRIBUTO

Alle imprese di cui può essere riconosciuto un contributo di importo non superiore a  € 20.000,00 per ciascun soggetto beneficiario e nel limite delle risorse finanziarie  disponibili.

I contributi sono concessi nella misura massima del 50 per cento del totale delle spese ammissibili.

 

L’agevolazione è in REGIME DE MINIMIS

 

Nella valutazione della domande viene data priorità alle imprese a conduzione o a PREVALENTE PARTECIPAZIONE GIOVANILE e/o FEMMINILE

a) impresa femminile :

· impresa individuale il cui titolare sia una donna;

· società di persone, società cooperativa o di capitali costituita in misura non inferiore al

60% da donne , le cui quote di partecipazione spettino in misura non inferiore al 60% a

donne ed i cui organi di amministrazione siano costituiti per almeno 2/3 da donne alla data

di pubblicazione del bando;

b) impresa giovanile :

· impresa individuale gestita esclusivamente da soggetti con meno di 35 anni ;

· società di persone , società cooperativa o di capitali costituita in misura non inferiore al

60% da giovani di età non superiore ai 35 anni ; le cui quote di partecipazione spettino in

misura non inferiore ai 2/3 a giovani ed i cui organi di amministrazione siano costituiti per

almeno i 2/3 da giovani.

 

VINCOLO DI DESTINAZIONE (10)

a) mantenere la sede e/o unità operativa, realizzata con il sostegno della Regione Marche ;

b) non cessare o modificare l'attività svolta, oggetto della domanda di contributo per

almeno 2 anni ;

c) non alienare a terzi i beni acquistati in tutto o in parte col contributo ottenuto per almeno

2 anni

 

Variazioni dei progetti e revoca dei contributi (11)

La realizzazione degli interventi deve essere conforme al progetto originario .

Costituiscono cause di revoca del contributo assegnato :

• le variazioni del progetto che comportino una riduzione della spesa originariamente

ammessa a contributo maggiore del 20% ;

 

 

RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO

Responsabile del procedimento è Loretta Ascani - funzionaria nell'ambito della Posizione

di Funzione Liberalizzazione semplificazione delle attività di impresa tel. 071/8063620 - fax

071 8063017 - e-mai!: loretta.ascani@regione .marche .it

Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (Contributi per le imprese di nuova costituzione Circolare dello Studio.pdf)Contributi per le imprese di nuova costituzione Circolare dello Studio.pdf 169 Kb