22/09/2015 - Voucher per l'acquisizione di figure professionali specializzate nell'export

Bandi chiusi

Voucher a fondo perduto di 10mila euro per l’inserimento in azienda di un temporary export manager per almeno sei mesi


FAQ DEL MINISTERO

http://www.sviluppoeconomico.gov.it/index.php/it/commercio-internazionale/2032979-faq-voucher-per-l-internazionalizzazione

 


NORMATIVA ed elenco dei fornitori dei servizi

http://www.sviluppoeconomico.gov.it/index.php/it/incentivi/commercio-internazionale/voucher-per-l-internazionalizzazione

 

 

MODULO  ISCRIZIONE CONSULENTI

http://www.sviluppoeconomico.gov.it/images/stories/commercio_internazionale/voucher/Allegato_1_voucher.rtf

 

 

MISE - SCHEDA INFORMATIVA CON TUTTA LA NORMATIVA ALLEGATA

http://www.sviluppoeconomico.gov.it/index.php/it/commercio-internazionale/2033228-scheda-informativa-vaucher-internazionalizzazione

 

IL 1° SETTEMBRE E' STATO PUBBLICATO L'ELENCO DEI FORNITORI DEI SERVIZI

In fondo alla alla pagina è stato allegato questo documento.

 

LINK PER EFFETTUARE LA REGISTRAZIONE

https://exportvoucher.mise.gov.it.

 

 

GRADUATORIA PUBBLICATA  DAL MINISTERO (news del 20/11/2015 - Finanziate 1790 imprese su 4.146)

http://www.sviluppoeconomico.gov.it/images/stories/commercio_internazionale/voucher/voucher_elenco_beneficiarie.pdf

 

COMUNICATO DEL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DEL 1° SETTEMBRE 2015

Link

http://www.mise.gov.it/index.php/it/per-i-media/notizie/2033240-voucher-per-l-internazionalizzazione-al-via-la-procedura-di-registrazione

 

Voucher per l'internazionalizzazione: al via la procedura di registrazione

Martedì, 01 Settembre 2015

Al via la procedura di registrazione online per le PMI e le reti di impresa che intendono richiedere il Voucher per l’internazionalizzazione.

A partire da oggi le aziende interessate possono registrarsi attraverso la procedura informatica ExportVoucher disponibile all’indirizzo https://exportvoucher.mise.gov.it.

Per registrarsi al sistema ExportVoucher occorre che l'impresa:

  • sia regolarmente iscritta al Registro delle Imprese
  • abbia preventivamente comunicato allo stesso un indirizzo di Posta Elettronica Certificata (indirizzo PEC) ai sensi dell'art 16 del decreto-legge 185 del 2008 e dell'art. 5  del decreto-legge n. 79 del 2012.

L’indirizzo PEC, che sarà utilizzato per la trasmissione delle credenziali di accesso al sistema (password), è esclusivamente quello che risulta dal Registro delle Imprese; pertanto è necessario che sia attivo e consultabile.

Si raccomanda di procedere alla registrazione, tempestivamente così da avere tutto il tempo per risolvere eventuali problemi.

Si ricorda, infatti, che a partire dal 15 settembre prossimo sarà possibile compilare on line la domanda e firmarla digitalmente. L’invio è previsto a partire dalle ore 10:00 del giorno 22 settembre 2015.

Per ulteriori informazioni e approfondimenti si invita a consultare la Guida alla registrazione (pdf,114 Kb).

Per eventuali ulteriori chiarimenti sulla procedura informatica di registrazione dell’impresa è possibile scrivere all’indirizzo email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Nella sezione dedicata è disponibile un aggiornamento quotidiano sul numero di imprese che si sono registrate alla piattaforma on-line.

 

COMUNICATO DEL MINISTERO DEL 22 SETTEMBRE 2015

Link

http://www.mise.gov.it/index.php/it/per-i-media/comunicati-stampa/2033345-voucher-temporary-export-manager-in-poche-ore-presentate-domande-per-oltre-tre-volte-l-offerta

Voucher Temporary Export manager: in poche ore presentate domande per oltre tre volte l’offerta

Martedì, 22 Settembre 2015

Calenda: aumenteremo subito la dotazione finanziaria

A due ore dall’inizio del click-day per l’assegnazione alle imprese dei voucher per i temporary export manager, sono pervenute sul sito del Ministero dello Sviluppo economico 3.690 domande.

Le registrazioni sulla piattaforma on-line, necessarie per poter presentare la richiesta, sono state più di 5.800.

“A fronte di questo successo – ha dichiarato il vice Ministro Carlo Calenda – abbiamo deciso di aumentare immediatamente la dotazione finanziaria da 10 a 15 milioni di euro, consentendo così a 1500 aziende (500 in più del previsto) di accedere al nuovo strumento per l’internazionalizzazione. Il programma – ha concluso il Vice Ministro - verrà ulteriormente potenziato nel 2016 con risorse aggiuntive”.

 

SINTESI DELLA NORMATIVA

 

Data del Click day

22 settembre 2015

 

I fornitori dei servizi si devono iscrivere entro il 20 luglio 2015

 

Normativa di riferimento

Decreto Ministeriale del 15 maggio 2015; Decreto del 23 giugno 2015

 

Finalità

L’intervento consiste in un contributo a fondo perduto sotto forma di VOUCHER , ovvero un sostegno economico a copertura di servizi erogati per almeno 6 mesi a tutte quelle PMI che intendono guardare ai mercati oltreconfine attraverso una figura specializzata (il cd. Temporary Export Manager o TEM) capace di studiare, progettare e gestire i processi e i programmi sui mercati esteri.

 

Fondi disponibili a livello nazionale

€ 10mln (sono previsti comunque delle riserve)

 

E’ previsto il click day

Spesa minima: € 13.000,00

 

Contributo a fondo perduto: € 10.000,00  (in regime de minimis)

 

Consulente (solo società di capitali o cooperative)

L’azienda deve rivolgersi ad una Società fornitrice dei servizi scegliendola tra quelle inserite nell’ apposito elenco presso il Ministero, che sarà pubblicato entro il giorno 1 settembre 2015.

 

Erogazione del contributo

Il ministero eroga il contributo entro 60gg dalla presentazione della fattura pagata. Non è possibile  richiedere anticipazioni.

 

Decorrenza delle spese (1/9/2015) – Art. 7

La sottoscrizione del contratto di servizio deve essere successiva alla pubblicazione dell’elenco dei fornitori.

 

Ambito

Intero territorio nazionale

 

Gestione dell’agevolazione

Ministero dello sviluppo economico

 

Soggetti Beneficiari art.4 punto 1 (sono escluse le grandi impresa e le ditte non costituite in forma di società di capitali o cooperative).

Micro, piccole e medie imprese (PMI) costituite in forma di società di capitali, anche in forma cooperativa, e le Reti di imprese tra PMI. Tale vincolo non sussiste nel caso di Start-up iscritte nella sezione speciale del Registro delle imprese, di cui art. 25 comma 8 L.179/2012).

Le imprese devono avere realizzato un fatturato non inferiore a Euro 500.000 in almeno uno degli ultimi tre esercizi  approvati.

 

Requisiti art.4 punto 2

………

non avere beneficiato di un importo complessivo di aiuti “de minimis” che, unitamente alla misura in questione, superi il massimale di cui all’articolo 3, paragrafo 2, del Regolamento UE n°1407/201

non aver ricevuto altri contributi pubblici per le spese oggetto della concessione del Voucher.

risultare iscritte al Registro della Camera di commercio territorialmente competente delle imprese in stato di attività;

 

Elenco fornitori dei servizi (art. 5)

l’impresa richiedente deve avvalersi di società di capitali, anche in

forma di società cooperativa, inserite in un apposito elenco all’uopo costituito presso il Ministero.

 

Termine per la presentazione della domande da parte delle Società di servizi

Il termine ultimo per la presentazione della domanda è il giorno 20 luglio 2015. Fac-simile della domanda da redigere su carta intestata della Società e inviare via pec all’indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Presentazione della domanda per l’ottenimento del Voucher

Dalle ore 10.00 del 22 settembre 2015 alle ore 17.00 del 2 ottobre 2015

 

Non deve esserci conflitto d’interessi (Art. 7)

Tra il beneficiario del voucher e il professionista non deve sussistere conflitto di interesse

 

Le agevolazioni sono concesse entro 45 giorni dal termine ultimo per la presentazione delle domande (Art. 5)

 

Il contratto di servizio con la società fornitrice dei servizi deve essere inviato entro 45 giorni dalla data di pubblicazione del decreto (art.5)

 

Erogazione del voucher (art. 8)

Il beneficiario deve presentare la richiesta di erogazione entro 30gg dal termine di conclusione del contratto di servizio.

I ministero eroga entro 60gg dal ricevimento della richiesta di erogazione

 

 

______________________________________

DECRETO-LEGGE 12 settembre 2014, n. 133

Misure urgenti per l'apertura dei cantieri, la realizzazione delle opere pubbliche, la digitalizzazione del Paese, la semplificazione burocratica, l'emergenza del dissesto idrogeologico e per la ripresa delle attivita' produttive. (14G00149) (GU Serie Generale n.212 del 12-9-2014)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 13/09/2014
Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 11 novembre 2014, n. 164 (in S.O. n.85, relativo alla G.U. 11/11/2014, n.262).

 

 Art. 30 
 
(Promozione straordinaria del Made in Italy e misure per l'attrazione
                         degli investimenti) 
 2. Il Piano di cui al comma 1 prevede in  particolare  le  seguenti
azioni con le relative dotazioni finanziarie: 
-------------------------------------------------------------
i) rafforzamento  organizzativo  delle  micro,  piccole  e  medie
imprese in particolare attraverso l'erogazione di contributi a  fondo
perduto in forma di voucher; 

-------------------------------------------------------------

 4. I  contributi  di  cui  alla  lettera  i),  del  comma  2,  sono
destinati, nel rispetto del regolamento (UE) n. 1407 del 18  dicembre
2013 relativo all'applicazione degli articoli 107 e 108 del  trattato
sul funzionamento dell'Unione europea agli aiuti  "de  minimis",  per
l'acquisizione, tra l'altro, di  figure  professionali  specializzate
nei  processi  di  internazionalizzazione  al  fine   di   realizzare
attivita' di studio, progettazione e gestione di processi e programmi
su  mercati  esteri.  Con  decreto  del  Ministero   dello   sviluppo
economico, da emanare entro novanta giorni dalla data di  entrata  in
vigore  della  legge  di  conversione  del  presente  decreto,   sono
stabiliti i requisiti soggettivi, i criteri e  le  modalita'  per  la
concessione dei voucher. 



RASSEGNA STAMPA

http://www.pmi.it/impresa/business-e-project-management/approfondimenti/94660/temporary-export-manager-nelle-pmi-vantaggi-incentivi.html

Incentivi statali Temporary export manager

Il viceministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda ha fatto inserire nel decreto Sblocca Italia

una serie di misure per favorire l’accesso a mercati esteri per le piccole e medie imprese italiane,

tra cui lo stanziamento di 20 milioni di euro da utilizzare come voucher di 10mila euro concessi a ogni

azienda interessata a dotarsi di un Tem per sei mesi, compartecipando alle spese per un terzo.